Come vendere un libro online

15 settembre 2011
By

Consigli su come potenziare una scheda prodotto per ricreare online lo stesso ambiente delle libreria nella realtà.

Sfogliare un libro onlineUna libreria, nella realtà quotidiana, ha tantissime possibilità per vendere i propri libri. Il cliente può cercarli comodamente fra i generi letterari, può chiedere al personale se non ne trova uno, può sfogliare un libro e leggerne alcuni brani.

In questo caso il cliente ha un contatto pieno con il libro, fisico e visivo. Ne osserva la copertina, le pagine, ne saggia la consistenza, la lunghezza. Può toccare con mano il prodotto che vuole acquistare.

Il risultato è un acquisto “sicuro”, non certo a scatola chiusa. La storia, il contenuto del libro, può ovviamente non piacere, ma esistono altri canali per scoprirlo.

Come vendere un libro online?

Una libreria online dovrebbe mantenere le stesse caratteristiche di una reale per migliorare il suo rapporto col cliente e aumentare le vendite. È chiaro che online un cliente non può prendere fra le mani un libro, ma questa “sensazione” può essere riprodotta in parte.

Una libreria online dovrebbe possedere una scheda libro efficace, in grado di riprodurre – se non completamente, almeno avvicinandosi – un acquisto nella dimensione reale.

  • Copertina del libro: la copertina è uno degli elementi più delicati del libro. Ne influisce l’impatto sulla massa di altre centinaia di libri. Grazie a una buona immagine, il libro può spiccare o meno in mezzo agli altri. Alcune librerie online non visualizzano la copertina, inserendo un’immagine di default che riporta la disarmante didascalia “Copertina non disponibile”. Altre, invece, si accontentano di un’icona, non permettendo al lettore di ingrandire l’immagine.
  • Estremi del libro: autore, casa editrice, numero di pagine, prezzo, dimensioni. Tutte informazioni che un cliente può conoscere se entra in una libreria. Informazioni che devono essere fornite anche online.
  • Estratto del libro: non sono molte le case editrici che rilasciano un estratto in pdf dei loro libri. Eppure soltanto così un cliente può rendersi conto se un nuovo autore rientra nei suoi gusti letterari. Il download dell’estratto, che dovrebbe avvenire anche nelle librerie online e non solo nei siti degli editori, permette al cliente di leggere l’inizio del libro quando vuole, comodamente da casa, proprio come farebbe in una libreria.
  • Sfogliare il libro: finora soltanto il grande colosso Amazon ha questa splendida funzione. Il “Look inside!” che lascia sfogliare il libro, pagina dopo pagina. Non è presente ovviamente l’intero libro, ma una gran parte sì.
  • Informazioni sull’autore: rendere disponibile una piccola biografia dell’autore contribuisce a completare la conoscenza del libro. In fondo, anche nel cartaceo troviamo queste informazioni.
  • Quarta di copertina: così come il cliente, prendendo un libro, può leggerne la quarta di copertina, alla stessa maniera nella libreria online non deve mancare questa introduzione al libro.

L’acquisto di un libro online potrebbe rivelarsi più soddisfacente, se ogni libreria permettesse ai suoi clienti di ritrovare nel web lo stesso ambiente che hanno conosciuto nella realtà. La tecnologia fornisce i sistemi per potenziare una scheda prodotto, affinché sia migliorabile il rapporto cliente-libreria e acquisti e vendite possano avvenire in modo più sereno e fruttuoso.

Tags: , , , , ,

4 Responses to Come vendere un libro online

  1. Michela on 15 settembre 2011 at 7:10 pm

    Un ottimo articolo, molto sensato.
    Non compero libri online perché ho difficoltà a farmeli spedire, ma anche se non avessi questo problema non li acquisterei lo stesso. Un pomeriggio in libreria, prenderne in mano tantissimi, sfogliarli, sedermi a leggiucchiare è una cosa che mi rimette in pace col mondo.
    Non ho quasi mai comperato un libro sapendo cosa volevo: le decisioni le prendo tutte sfogliando libri sconosciuti, che magari mi avevano attratto con una bella copertina, cercando di sapere di più sull’autore per capire se possiamo trovarci simpatici… se tutto questo si potesse fare nelle librerie online probabilmente ne comprerei molti di più da internet.

  2. Daniele Imperi on 16 settembre 2011 at 11:42 am

    Se hai problemi per farteli arrivare, allora certo conviene la libreria tradizionale. Ma online trovi sconti che difficilmente trovi nelle librerie. O almeno era così prima della legge che limita lo sconto online al 15%.

    Le sensazioni di cui parli te le può dare solo la carta, ovvio, però io ormai sono anni che acquisto libri online e mi trovo benissimo.

  3. Roberto Tartaglia on 20 settembre 2011 at 12:19 pm

    Da scrittore indipendente, il mio giudizio può risultare di parte. Ma il contatto con lo scrittore è una cosa che solo il mondo online può darti. Io, tramite la mia newsletter e la mia pagina Facebook, sono quotidianamente in contatto con i miei lettori e questo mi riempie di gioia. Inoltre, come dice giustamente Daniele, online puoi trovare sconti interessanti, anche in barba alla nuova legge medievale sui libri.

    Roberto Tartaglia (www.robertotartaglia.com)

  4. Adamo "Aerendir" Crespi on 26 settembre 2011 at 1:29 am

    Per far leggere un estratto del libro potrebbe essere molto utile Google Books che mette a disposizione moltissimi libri, sia italiani che stranieri.

    Non ricordo se offre la possibilità di embeddarli in una pagina web, però per incorporarlo nelle pagine potrebbe andar bene anche una modal box. In questo modo l’utente comunque non lascia le pagine del sito magari non tornando più e non acquistando.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: