Libri online: considerazioni SEO e SEM

19 settembre 2011
By

Quando un cattivo posizionamento favorisce la vendita di un prodotto online.

Perché, cercando un libro sui motori di ricerca, i primi risultati che si ottengono sono quelli delle librerie online e non quelli delle case editrici relative? Per rispondere a questa domanda, bisogna chiedersi che cosa sia più utile per l’utente/lettore e per la casa editrice.

Per rispondere a questa domanda, inoltre, possiamo fare un salto indietro nel tempo, a quando internet non esisteva. Per cercare un libro, in quei giorni, si usciva di casa e si andava alla libreria più vicina. Non agli uffici dell’editore. Con l’avvento di internet non è cambiato assolutamente nulla.

I libri online dal punto di vista SEO

Nonostante i motori di ricerca – Google in particolare – siano in continua evoluzione per offrire agli utenti risultati sempre più utili, alcuni vecchi fattori di posizionamento persistono:

  • anzianità del sito: intesa come presenza continuativa nel web associata alla produzione di contenuti a tema e di qualità. Si traduce in affidabilità e credibilità del sito.
  • backlink: i link in entrata che ha ottenuto nel tempo un sito, che lo rendono popolare. Si traducono in traffico e in una presenza sempre più forte sui risultati delle ricerche.

Molte librerie online esistono da anni, hanno prodotto centinaia, se non migliaia, di contenuti e ottenuto un elevato numero di backlink. Sono, di fatto, più forti dei siti delle case editrici, che risultano più giovani e spesso perfino artigianali, non sviluppati, cioè, da un professionista.

I libri online dal punto di vista SEM

Mi riaggancio a quanto scritto nell’introduzione: che cosa è più utile per il lettore e per la casa editrice?

  • Il lettore deve acquistare libri: ha bisogno quindi di trovare subito un negozio online che li venda. Anche se alcune case editrici si stanno attrezzando per la vendita online, la maggior parte ha un sito di rappresentanza, in cui mostra il proprio catalogo, gli autori e fornisce informazioni su eventi a cui partecipa.
  • La casa editrice deve vendere libri: ha bisogno quindi che i libri del suo catalogo siano trovati facilmente online. Il miglior piazzamento di una libreria sui risultati della ricerca si traduce in una maggiore possibilità di vendita di quei libri.

La vera forza di una casa editrice, il miglior risultato che possa ottenere per vendere di più i suoi libri, è non posizionarsi bene per i suoi titoli. Deve utilizzare altri canali per promuovere il proprio catalogo.

Ma se vuole vendere, allora il lettore – il cliente, quindi – deve trovare in rete un sito che gli venda il libro che sta cercando. Così come, nella realtà, quando esce di casa vuole trovare subito una libreria e non l’ufficio di un editore.

Tags: , , ,

One Response to Libri online: considerazioni SEO e SEM

  1. Markettara on 19 settembre 2011 at 10:57 pm

    Ciao,
    io cercando “libro SEO” ho trovato il libro “SEO e SEM guida avanzata al web marketing” come primo risultato, il libro è dell’autore e non della casa editrice. Devo dire un ottimo libro.
    Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: